Oggi è il 05 aprile 2020
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

SAET Group fa acquisti in India: all’azienda torinese la maggioranza di IEI

SAET Group fa acquisti in India: all’azienda torinese la maggioranza di IEI, produttore indiano di induttori di calore. L’operazione conclusa con l’apporto del team italiano di M&A International
Torino,  - SAET Group, azienda torinese leader mondiale nella produzione di macchinari per riscaldo a induzione, annuncia l’acquisizione della maggioranza di IEI, uno dei maggiori produttori indiani nello stesso settore. L’operazione porterà il Gruppo torinese a quota 250 dipendenti e a un obiettivo di fatturato pari a 35 milioni di euro per il 2007. L’acquisizione, inscrivibile nella strategia di crescita di SAET Group a livello internazionale, è stata condotta dai team italiano ed indiano di M&A International, gruppo mondiale di mergers & acquisitions, leader nel mid-market. Davide Canavesio, Amministratore Delegato di SAET Group ha affermato: “siamo orgogliosi dell’ingresso di IEI in SAET Group. L’India è uno dei mercati più vivaci nell’ambito dell’industria dell’induzione e questa acquisizione rappresenta un tassello importante nel nostro percorso di miglioramento della qualità del servizio ai nostri clienti italiani e indiani. Sono certo che molto presto saranno evidenti i positivi risultati della sinergia tra le due aziende”. Una stretta collaborazione tecnica e commerciale tra SAET Group e IEI è stata avviata già nei mesi scorsi. Gli azionisti di minoranza di IEI continuano a dirigere la società. “L’operazione appena conclusa tra SAET Group e IEI è particolarmente significativa poichè dimostra l’effervescenza del mercato di mergers & acquisitions indiano e l’attenzione e la lungimiranza che sempre più imprenditori italiani hanno nei confronti di questo paese”, ha dichiarato Attilio Arietti, Vice Presidente per l’Europa di M&A International nonché Presidente e fondatore della società italiana del gruppo “Grazie alla nostra partnership con i colleghi indiani di State Bank of India, la maggiore banca indiana, i nostri professionisti hanno accesso immediato alla cultura, all’organizzazione e alle competenze tecniche di questo paese, permettendo a imprenditori e investitori di operarvi rapidamente ed efficacemente”. SAET Group Produttore leader di macchinari per riscaldo a induzione, SAET Group ha un’ampia base clienti, nei settori automotive, produttori di tubi ed energia eolica. Il Gruppo è controllato dal fondo di private equity EPF SGR. L’azienda fondata oltre 40 anni fa dall’attuale Presidente, Pietro Canavesio, vanta oltre 250 dipendenti ad alta specializzazione tra gli stabilimenti di Leinì e Pune (India). Da un fatturato di 22 Ml./€ nel 2005, l’azienda punta come gruppo ad un fatturato di 35 Ml./€ nel 2007. IEI - Induction Equipment India è uno dei maggiori produttori indiani di induttori di calore, specializzata nella produzione di Induttori Hardeining equipment per l’industria automotive, con sede a Pune. Fondata 20 anni fa, vanta una posizione di rilievo nel settore grazie a clienti come Tata e Bharat Forge. M&A International è il gruppo mondiale di merger & acquistions, leader nel mid-market, che comprende 42 società indipendenti e banche d’affari in 38 paesi nel mondo. Grazie ad oltre 400 specialisti, alla loro competenza professionale unita alla conoscenza dei mercati, delle tradizioni e culture dei singoli paesi, M&A International opera in sinergia con gli imprenditori e le comunità finanziarie per avviare e condurre processi di merger & acquisition. Nel 2006 M&A International ha chiuso 290 deals per un valore di oltre 17,5 miliardi di dollari. Per ulteriori informazioni alla stampa si prega di contattare: per SAET Group Davide Canavesio 011/99.77.905 canavesiod@saet.it per M&A International Pleon - Daniela Sarti, Alessandra Leone Tel. 02 205621 e-mail: daniela.sarti@pleon.com; alessandra.leone@pleon.com
 

Autore: giuliana capizzi
News inserita in: Acquisizioni
Pubblicato il: 11 settembre 2007


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter

Argomenti