Oggi è il 21 ottobre 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Avnet Memec presenta i PLD MachXO2 di Lattice

Avnet Memec ha presentato una nuova famiglia di PLD a bassa densità prodotta da Lattice Semiconductor Corporation (NASDAQ: LSCC), denominata MachXO2TM.  I nuovi dispositivi offrono una combinazione ideale tra basso costo, ridotto assorbimento di potenza e alto livello di integrazione.

Fabbricati con un processo a 65 nanometri a basso consumo che consente di integrare anche memoria Flash, i prodotti della famiglia MachXO2 offrono miglioramenti molto sensibili rispetto alla precedente generazione PLD MachXOTM: la densità logica è triplicata, la quantità di memoria embedded è dieci volte superiore, il consumo statico cento volte inferiore e il costo può essere ridotto del 30%. I nuovi dispositivi MachXO2, inoltre, contengono in forma “hardened” molte funzioni di uso comune nelle applicazioni tipiche delle PLD a bassa densità, come la User Flash Memory (UFM), le interfacce I2C e SPI, il timer/contatore. Il risultato è una famiglia di PLD realmente universali, ideali per applicazioni caratterizzate da alti volumi produttivi e stringenti vincoli di costo.

Tre serie diverse per una massima flessibilità
Per offrire il massimo livello di flessibilità, la famiglia MachXO2 comprende tre serie di prodotti dotati di caratteristiche diverse. I dispositivi MachXO2 ZE, con densità comprese tra 256 e 7k LUT (look-up table), sono alimentati a 1,2 volt e sostengono prestazioni di sistema fino a 60 MHz; i membri più piccoli di questa serie consumano solo 19 microwatt e sono dotati di contenitori di 2,5 x 2,5 millimetri. La serie ZE è ottimizzata per applicazioni a basso consumo che richiedono costi contenuti, come smart phone, PDA e navigatori GPS. Stessi valori di densità per i dispostivi della serie MachXO2 HC, che però sono alimentati a 3,3 o 2,5 volt e sostengono prestazioni di sistema fino a 150 MHz. Dotati di un massimo di 335 I/O utente, questi prodotti costituiscono una robusta soluzione di progetto (grazie a caratteristiche quali accensione immediata, configurazione non volatile, isteresi sull’ingresso, chip singolo) e sono ideali per applicazioni di controllo in settori quali le infrastrutture telecom, l’elaborazione dati, l’industria, gli apparati medicali. Infine i dispositivi MachXO2 HE, con densità comprese tra 2k e 7k LUT, sono alimentati a 1,2 volt e sostengono prestazioni di sistema fino a 150 MHz. Questi componenti sono ottimizzati per le applicazioni che richiedono il contenimento dei consumi.

Disponibilità
I dispositivi MachXO2 LCMXO2-1200ZE e LCMXO2-1200HC sono già disponibili come campioni alfa; le campionature per l’engineering sono previste entro l’anno, mentre la produzione avrà inizio in marzo 2011. Si prevede che la produzione in volumi per tutti i membri della famiglia MachXO2 arriverà a regime entro il terzo trimestre del 2011.

 

Autore: Over.Comm srl
Link: http://www.overcomm.it/pressroom.php?idsot=126&menu=25&sotmenu=126
News inserita in: Nuove tecnologie
Pubblicato il: 20 dicembre 2010


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter