Oggi è il 23 giugno 2017
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Cebit 2011: presentato EndpointProtection 11 da G Data per la sicurezza delle aziende

G Data EndpointProtection Business e Enterprise consentono alle imprese di affrontare il problema della sicurezza da un punto di vista globale.

Queste soluzioni all-in-one proteggono le aziende contro i rischi di Internet e, allo stesso tempo, garantiscono il rispetto della policy aziendale sia dal punto di vista della sicurezza, sia da un punto di vista legale. Con questa nuova generazione G Data stabilisce di nuovo lo standard in termini di operabilità e trasparenza. La nuova dashboard presenta tutte le informazioni più rilevanti per la sicurezza così gli amministratori hanno sempre una panoramica dello stato di sicurezza del proprio network. G Data EndpointProtection Enterprise 11 espande le versioni Business con un potente modulo di back up per i dati aziendali. G Data EndpointProtection 11 sarà disponibile da Aprile 2011.

La soluzione di sicurezza all-in-one con controllo 100% centralizzato per piccoli, medi e grandi network aziendali arriva alla sua seconda generazione. Il prodotto include protezione migliorata contro le minacce malware per notebook, workstation e sever, il Policy Manager per i dispositivi individuali, le applicazioni e il controllo di Internet, oltre a un filtro contenuti per assicurare che la policy aziendale sia correttamente implementata sul luogo di lavoro.

Oltre a client firewall e ad impostazioni client pensate per aumentare la produttività, la nuova versione di del top di gamma G Data assicura il più alto livello di sicurezza contro gli attacchi di hacker, virus e spam, come pure la sicurezza legale per il corretto utilizzo dei Pc aziendali. L’interfaccia amministratore nuova di zecca garantisce uno sguardo d’insieme su tutti i moduli del network e sul loro stato di sicurezza. Questo rende il software facile da gestire, configurare e mantenere.

G Data EndpointProtection Enterprise 11 espande la versione Business con un nuovo e potente modulo di back up che consente alle aziende di mettere al sicuro i propri dati in maniera semplice ed immediata. La MailSecurity integrata filtra tutta la posta in entrata ed uscita per bloccare spam e virus e contiene inoltre un plug-in antivirus per MS Exchange.

Le più importanti innovazioni:

- Migliorato il processo di riconoscimento proattivo
- Nuova interfaccia amministratore
- Dashboard con tutte le informazioni più importanti (report, top ten dei client infettati, ecc.)
- Idle scan: controllo dei virus quando il client o il sistema è inattivo
- Connessione ActiveDirectory per trasferire le strutture di gruppo esistenti e l’installazione automatica dei client
- Add-in per Outlook 2010 per il riconoscimento di virus ed e-mail di spam
- PolicyManager email messaging
- Interfaccia web opzionale con Silverlight
- G Data backup: back up file trasparente sulla rete aziendale (in tutte le nuove soluzioni G Data Enterprise)
- MailSecurity: AntiVirus plug-in per MS Exchange (in tutte le nuove soluzioni G Data Enterprise)

Include G Data MobileSecurity perAndroid
Con G Data MobileSecurity per Android, lo specialista tedesco della sicurezza presenta un altro innovativo prodotto al CeBIT 2011. A seconda del tipo di licenza, i clienti business riceveranno una versione gratuita per proteggere i propri Smartphone e Tablet Pc. G Data MobileSecurity per Android sarà disponibile da Aprile 2011.

Requisiti di sistema
• Client (32/64 Bit): PC con Windows 7/Vista/XP (non 64 Bit)/Server 2003 o 2008, 1 GB RAM
• ManagementServer (32/64 Bit): PC con Windows 7/Vista/XP (non 64 Bit)/Server 2003 o 2008, 1 GB RAM
• MailSecurity: PC con Windows 7/Vista/XP/Server 2003 o 2008, 1 GB RAM
• MailSecurity (Exchange plug-in 64 Bit): Server 2003 o 2008, Microsoft Exchange 2007/2010

 

Autore: marco giannatiempo
Link: http://www.gdata.it
News inserita in: Sicurezza e virus
Pubblicato il: 02 marzo 2011


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non Ŕ responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter