Oggi è il 06 aprile 2020
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Grazie a Hitachi Data Systems lo storage di Air New Zealand vola in alto

La compagnia area della Nuova Zelanda sceglie le soluzioni Hitachi Data Systems per consolidare e rendere più scalabile l’ambiente di storage
Ci sono compagnie aree che godono di ottima salute e che investono costantemente in soluzioni IT flessibili ed affidabili per sostenere la crescita del loro business. Tra esse Air New Zealand, compagnia di bandiera della Nuova Zelanda che si è affidata ad Hitachi Data Systems
per progettare e realizzare una infrastruttura di storage adatta a supportare un tasso di crescita del 40 percento all’anno.

Air New Zealand aveva bisogno di riprogettare completamente la propria rete di storage, consolidando le risorse eterogenee già presenti e realizzando un ambiente estremamente flessibile, in grado di accogliere nuovi utenti e applicazioni. E proprio gli oltre 2.500 utenti SAP avevano bisogno della massima affidabilità in quanto, per un vettore aereo, anche un breve fermo rete può avere un impatto devastante sulla produttività.

Dopo un’attenta valutazione delle opzioni disponibili, Air New Zealand ha identificato nelle soluzioni e nei servizi di Hitachi Data Systems gli strumenti migliori per risolvere le proprie esigenze. Il cuore della nuova infrastruttura è rappresentato dalla piattaforma di virtualizzazione Network Storage Controller NSC55 e dal software Universal Volume Manager. Scalabile fino a 72 TB di capacità interna, NSC55 e facilmente integrabile in ambienti eterogenei come quello di Air New Zealand e può gestire fino a 16 PB di storage esterno.

Universal Volume Manager permette di virtualizzare l’intero ambiente di storage e di aggregare in un unico pool virtuale tutte le risorse presenti in rete. Grazie alla soluzione software di Hitachi Data Systems, Air New Zealand ha potuto centralizzare e semplificare la gestione, il provisioning e la manutenzione di tutta la SAN.

La combinazione tra l’NSC55 ed il software Universal Volume Manager ha permesso ad Air New Zealand di ottenere benefici concreti:

 Riduzione dei costi grazie ad una gestione centralizzata di un ambiente di storage eterogeneo
 Semplicità di gestione grazie al consolidamento delle varie risorse in un'unica piattaforma
 Libertà di implementare applicazioni e piattaforme senza essere vincolati da una infrastruttura di storage proprietaria
 Maggiore velocità di accesso ai dati e possibilità di adattare rapidamente l’infrastruttura alle nuove esigenze di business

“Air New Zealand sta crescendo molto velocemente ed è difficile ipotizzare quanti dati dovremo gestire o quali applicazioni utilizzeremo da qui a cinque anni – ha osservato Kevin Maloney, Service Delivery Manager di Air New Zealand. – Quello di cui sono certo è che grazie alle soluzioni Hitachi Data Systems i nostri dati saranno al sicuro e sempre accessibili. Inoltre, saremo liberi di implementare le piattaforme hardware e software più diverse, senza essere vincolati da tecnologie di storage proprietarie”.


Per ulteriori informazioni stampa:
Paola Sipione
Hitachi Data Systems
Via T. Gulli, 39
20147 Milano MI
Tel +39 02 4030921
Fax +39 02 40309280
www.hds.com/it  paola.sipione@hds.com

Rosy Auricchio
Grandangolo
Via Lazzati 6
20154 Milano MI
Tel +39 02 34537535
Fax +39 02 34532848
www.grandangolo.it  rauricchio@grandangolo.it

 

Autore: daria luraschi
News inserita in: Varie
Pubblicato il: 04 aprile 2008


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter