Oggi è il 21 agosto 2019
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

KPNQwest Italia ospita nei propri data center l'espansione di MIX - Milan Internet Exchange

Il progetto di espansione dell’Internet Exchange milanese diventa ancora più concreto.

 

 

KPNQwest Italia SpA e Milan Internet Exchange (MIX) annunciano un accordo per la collocazione di un PoP (Point of Presence) di MIX presso le strutture di Data Center di KPNQwest Italia, ubicate all’interno del  complesso  di via Caldera a Milano, principale ‘hub’ Internet in Italia. 
L’accordo rientra nell’ambito del progetto di espansione di MIX che punta a rafforzare il suo ruolo chiave come perno dello sviluppo e diffusione di Internet in Italia. 

KPNQwest Italia è stata scelta dal MIX per garantire gli alti standard di affidabilità e qualità di servizio che da sempre lo caratterizzano. Allo stesso tempo grazie alla presenza del PoP MIX i clienti che godono dei servizi di colocazione presso i data center di KPNQwest Italia potranno godere di una più ampia gamma di servizi con una maggiore scelta di  opzioni di connessione alla Rete  . 

Il MIX è stato fondato nel 2000 ed è diventato da allora il più grande Internet Exchange (IXP)  d'Italia; oggi supporta l 'interconnessione di ISP nazionali e internazionali e altri operatori dell'economia digitale come content  provider, broadcaster e società di Web hosting. L'Italia vanta uno dei mercati Internet in più forte crescita di  tutta Europa: la percentuale di popolazione che utilizza Internet è passata dal 22,8% del 2000 al  51,7% del  2010, e nel giugno di quest'anno il MIX ha registrato un nuovo record di traffico pari  a 61GB al secondo.  

Marco Fiorentino,  amministratore del egato di KPNQwest Italia sostiene con passione l’iniziativa: “Credo fortemente nella centralità di MIX e del campus di Caldera per l ’ecosistema Internet Italiano.  Dalla sua creazione, MIX ha avuto un ruolo fondamentale per la crescita di Internet in Italia, ed è oggi il primario punto di interconnessione fra gli operatori presenti nel Paese. Inoltre MIX è localizzato nel Campus di Milano Caldera, punto di atterraggio delle più importanti dorsali in fibra ottica europee ed italiane, vero e proprio fulcro di Internet in Italia.  KPNQwest Italia è presente con tre propri data center nel campus di Caldera e l’installazione di un PoP MIX presso le nostre infrastrutture ci permetterà di contribuire ulteriormente alla crescita di MIX, migliorando allo stesso tempo il servizio ai nostri clienti.” 

Valeria Rossi, Managing Director di MIX S.r.l., afferma: “Il nostro obiettivo è rendere sempre più efficiente e scalabile l’interconnessione tra tutti i protagonisti del mondo digitale in Italia indirizzando ora la nostra infrastruttura anche a supporto delle nuove esigenze del mercato nell’ambito del cloud-storage e cloud-computing nonché migliorare l ’esperienza degli utenti finali nell’accesso ai contenuti. L’accordo con KPNQwest Italia ci consente di ampliare l e opportunità di interconnessione tra reti ed applicazioni sia a livello nazionale che internazionale, posizionando MIX tra gli IXP più affidabili ed avanzati in Europa a vantaggio dello sviluppo del ruolo che l’Italia può giocare in un momento in cui i mercati emergenti del Mediterraneo necessitano vie affidabili verso il Nord Europa e gli USA.”.  

Oltre ai servizi di colocazione, KPNQwest Italia offre servizi di connettività xDSL su tutto il territorio Italiano, ed è leader Italiano nella gestione integrata di VoIP, posta elettronica, posta ibrida, fax, SMS e archiviazione documentale sostitutiva. 

Il MIX ha pressoché raddoppiato il proprio traffico negli ul timi 12 mesi avendo collegato alla propria infrastruttura di peering più di 86 aderenti. Il trasporto verso le sedi MIX milanesi è coperto da più di 28 reti carri er a lunga distanza. MIX ha promosso e partecipato alla fondazione di Euro-IX e cura l'hosting di uno dei PoP della rete governativa italiana, SPC.  

KPNQwest Italia SpA  

KPNQwest Italia Spa (KQI), nata 25 anni fa come COMM2000, è stata la prima azi enda privata I taliana ad offrire servizi di telecomunicazione in concorrenza all’operatore pubblico. Oggi l’azienda offre servizi di housing, hosting e colocation, con tre data center ubicati nel campus di Milano Caldera. Le centinaia di clienti ospitati nei propri data center e le migliai a di server attivi testimoniano la competenza e l’affidabilità necessarie per  supportare applicazioni “mission critical”. Oltre ai servizi data center, KQI offre servizi di connettività xDSL specifici per azi ende, servizi VOIP, ed è leader in Italia nell’erogazione in outsourcing di servizi di messaggistica integrati (posta el ettronica, posta ibrida, fax, sms)  e di archiviazione documentale, che insieme soddisfano le esigenze di più di 3500 aziende italiane. 

KQI è affiancata da Messagenet Srl , società scorporata da KQI nel 2000, che con oltre 300.000 utenti registrati è leader Italiano nella fornitura di servizi voip su linea fissa e mobile, fax virtual e ed SMS. 

www.kpnqwest.it  

www.messagenet.com  

MIX - Milan Internet Exchange  

Con sede a Milano, il MIX è il principale Internet Exchange italiano. Il MIX si è costituito come società nel 2000 dopo alcuni anni di attività di tipo volontario nell'ambito di una collaborazione tra ISP indipendenti. MIX S.r.l . ha come obiettivo quello di garantire neutralità e funzionalità per i servizi di interconnessione ed interoperabilità tra le reti internet in Italia; numerosi operatori che hanno contribuito alla creazione e allo sviluppo dei MIX ne fanno parte come afferenti.  

MIX possiede e gestisce il data center nel qual e è stato implementato il Neutral Access Point originario presso il campus di via Caldera, nella zona occidentale di Milano.

 

Autore: Carolina Parteli
Link: http//:www.mix-it.net
News inserita in: Partnership
Pubblicato il: 28 settembre 2010


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non č responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter