Oggi è il 23 giugno 2017
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

La piattaforma Polycom UC Intelligent Core abbatte le barriere dell'interoperabilità

L'interoperabilità include il supporto del protocollo non standard TIP (Telepresence Interoperability Protocol) sviluppato da Cisco.

La soluzione Polycom UC Intelligent Core diventa la piattaforma di unified communication con il più ampio numero di standard del settore.
Polycom ha annunciato che la soluzione Polycom UC Intelligent Core pone un punto di svolta nel settore delle UC espandendo la sua interoperabilità con le soluzioni di altri vendor, inclusi i sistemi chiusi di telepresenza Cisco basati sul protocollo TIP (Telepresence Interoperability Protocol).
Le importanti innovazioni fornite dalla piattaforma Polycom UC Intelligent Core presto consentiranno agli utenti di adottare soluzioni di UC multri-vendor, proteggendo così gli investimenti riguardanti tecnologie di terze parti. Le innovazioni annunciate seguono in pieno la visione UCEverywhereSM di Polycom, che ha l'obiettivo di consolidare e semplificare le comunicazioni tra privati, utenti in mobilità, PMI (piccole e medie imprese) e le grandi aziende, indipendentemente dalla piattaforma o dalla rete utilizzata. Le innovazioni introdotte dalla nuova piattaforma consentiranno ai  Service provider di implementare servizi aperti di telepresenza UC basati su cloud, fornendo ai clienti la possibilità di comunicare con utenti esterni e con la catena di rifornimento dell'organizzazione, dai fornitori ai partner e ai clienti.
"I Clienti Cisco riferiscono da anni di sentirsi bloccati all'interno di una piattaforma di telepresenza chiusa che crea di fatto un vero muro intorno al loro ambiente di UC ed esclude l'accesso a utenti non Cisco. Oggi, non è più così" afferma Andrew Miller, CEO di Polycom. "Garantendo un supporto senza uguali agli standard aperti, la soluzione Polycom UC Intelligent Core elimina tali barriere e migliora le possibilità di collaborazione dei clienti consentendo l'ampliamento dell'ambiente UC senza dover sostituire i sistemi esistenti. Rivoluzioni come questa sono fondamentali per la nostra visione di UC Everywhere."
La possibilità di implementare soluzioni Polycom insieme a quelle di aziende concorrenti può offrire un notevole abbattimento del costo totale di proprietà (TCO). Polycom ritiene infatti che, rispetto a una soluzione di telepresenza Cisco, di caratteristiche analoghe, investendo in una soluzione di telepresenza Polycom le medie imprese risparmieranno nel primo anno fino a $ 2,1 milioni in apparecchiature, larghezza di banda e costi di manutenzione. 

Motorola Mobility ha appena implementato i sistemi di telepresenza Polycom. "Le soluzioni di telepresenza forniscono un valore aggiunto alla nostra azienda favorendo la collaborazione tra gli utenti e aumentando la produttività del personale. Se potessimo collegare i sistemi di telepresenza Polycom ai partner B2B che utilizzano sistemi di telepresenza Cisco otterremmo un valore aggiunto senz'altro maggiore. Abbiamo quindi accolto con grande entusiasmo la notizia dell'introduzione del nuovo software di Polycom che ci consentirà di proteggere i nostri investimenti multimilionari, ridurre le spese operative e continuare ad adottare i sistemi di telepresenza Polycom," spiega Walter F. Oswald, Vice presidente e CIO di Motorola Mobility.

Gli standard e l'interoperabilità aperta sono alla base del sistema di alleanze strategiche di Polycom. Questa base di importanti alleanze, che investe alcuni dei principali fornitori di software aziendali e di soluzioni UC, è noto come Polycom Open Collaboration Network™, e ad esso vi aderiscono aziende come Microsoft, IBM, HP, Avaya, Juniper, BroadSoft, McAfee e Siemens. Tali partnership Polycom sono di importanza strategica per assicurare ai clienti flessibilità, soluzioni best-of-breed e protezione degli investimenti.

Jeff Prestel, CEO di BT Conferencing dice: "BT condivide l'impegno di Polycom nel fornire soluzioni di comunicazioni unificate volte a favorire la comunicazione tra i clienti che si avvalgono di sistemi di telepresenza. L'interoperabilità è un elemento di importanza cruciale per crescere nel settore della telepresenza e fornire alle aziende un valore aggiunto. Favorendo la comunicazione tra gli utenti di soluzioni Polycom e Cisco, si aumenta la produttività del personale, si riducono le emissioni di carbonio e si abbattono le spese di viaggio."
Le soluzioni Polycom basate sugli standard e le partnership del Polycom Open Collaboration Network fanno da traino all'interoperabilità, forniscono infatti maggiore flessibilità ai clienti e un valore aggiunto a lungo termine, particolarmente nei sistemi video e di unified communication. In un articolo del 21 gennaio 2011 apparso su Network World , “ leggiamo “Gartner dice addio alla tecnologia Cisco basata sull'impiego di tecnologie di un unico fornitore,” la società di analisi Gartner fa notare che le aziende dovrebbero dovrebbero utilizzare reti che impiegano tecnologie di più fornitori piuttosto che adottare sistemi legati a un unico fornitore. La società di ricerca ritiene infatti che l'adozione di un sistema di tecnologie di più fornitori consente alle aziende di ridurre notevolmente i costi e semplificare le attività di gestione, valutando un risparmio sui costi tra il 15 e il 25 percento in un periodo di cinque anni.

 

Autore: Leonardo Calise
News inserita in: Connettività
Pubblicato il: 10 febbraio 2011


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non č responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter