Oggi è il 21 ottobre 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Make IT e Yacme arrivano in Trentino con Mynt

Make IT e Yacme annunciano la nascita di Mynt, una società che ha l'obiettivo di portare le competenze di Make IT nello sviluppo del software e di Yacme nel software Open Source nel territorio trentino, dove intende diventare un partner di riferimento per le aziende e le amministrazioni pubbliche.

L'azienda ha sede a Rovereto presso "the hub", una nuova iniziativa che promuove l'uso della rete e dei suoi meccanismi virtuosi per lo sviluppo del territorio.
Mynt si muoverà su diverse direttrici: progetti di integrazione di sistemi open source (Linux), proprietari (Windows) e misti, anche in ambito mobile; lo sviluppo di applicazioni Java, anche attraverso l'implementazione di framework applicativi e di sistemi di integrazione dei flussi documentali a livello aziendale; progetti di migrazione al software libero, e in modo particolare a OpenOffice.org e Zimbra.
"Il Trentino si connota per la sua attenzione verso la tecnologia e l'innovazione, e la presenza diretta sul territorio ci consentirà di contribuire a questo processo di sviluppo sia in ambito pubblico che in ambito privato", afferma Roberto Flamigni, Presidente di di Make IT e della neo costituita Mynt. "Le nostre soluzioni basate su Java sono adatte anche a una realtà di piccole e medie aziende come quella trentina, dove possiamo operare a stretto contatto con le aziende e le pubbliche amministrazioni, e offrire la qualità del servizio che ha sempre distinto il nostro modo di operare. Inoltre" continua Flamigni, "la regione è molto sensibile alla realtà del software open source, dove siamo in grado di portare un'esperienza che non ha confronti a livello italiano, soprattutto quando si parla di progetti di migrazione".

 

Autore: Giovanna Benvenuti
Link: http://www.yacme.com
News inserita in: Partnership
Pubblicato il: 13 settembre 2010


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter

Argomenti