Oggi è il 06 aprile 2020
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Migliorare le prestazioni operative delle utility: con Compass Management Consulting si può

Benchmarking e analisi comparative sono metodi assolutamente efficaci per valutare le prestazioni operative, identificare problemi, ridurre i costi, aumentare qualità e produttività
Milano – La maggior parte delle utility e delle aziende che operano nel settore dell’energia si trovano ad affrontare pressioni significative che vorrebbero maggiore efficienza, riduzione dei costi e trasparenza nella gestione. Offrire un servizio migliore a costi inferiori è un traguardo reso però ancora più difficile da decenni di mancati investimenti in infrastrutture, normative e regolamentazioni.

Commissioni di controllo, consigli di amministrazione e gruppi di interesse chiedono costantemente che gli aumenti nei costi delle utility siano giustificati dalle condizioni del mercato. A tal fine, le utility si rivolgono al benchmarking per effettuare rigorose analisi delle operazioni di business e identificare opportunità che portino a migliori prestazioni, oltre a dimostrare che le practice sono in linea, se non addirittura superiori – rispetto agli standard di mercato.

Benchmarking e analisi comparative sono metodi assolutamente efficaci per valutare le prestazioni operative, identificare problemi, ridurre i costi, aumentare qualità e produttività, oltre a definire e implementare practice comuni. Un’iniziativa di benchmarking efficace analizza i driver delle prestazioni dei sotto-processi, identifica le cause di eventuali problematiche e definisce le strategie per risolverle, oltre a fornire un’analisi oggettiva, quantificabile e verificabile delle prestazioni.

I vantaggi del benchmarking
Le attività di benchmarking dovrebbero essere guidate dalla volontà interna delle utility di migliorare le prestazioni e soddisfare la clientela. Le verifiche di questa natura non rappresentano solo uno strumento diagnostico, ma un processo in base al quale l’organizzazione acquisisce conoscenza ed esperienza di sé.

Invece di focalizzarsi su un’unica business unit, le utility con l’approccio più aggressivo al miglioramento guardano all’intera struttura: focalizzandosi sui processi con il più elevato potenziale di miglioramento e su quelli più critici per le future esigenze di business, le utility di successo trasformano questi processi in best practice.

Anche la misurazione dei miglioramenti è fondamentale. Le utility che quantificano i risultati prima, durante e dopo la trasformazione sono quelle che ottengono i maggiori vantaggi. Il benchmarking definisce infatti i principali input da misurare e, soprattutto, le misure da adottare per implementare con successo una strategia di cambiamento.

L’attività di analisi e miglioramento delle prestazioni richiede la raccolta di dati (qualitativi e quantitativi) e la creazione di una gerarchia di metriche per rappresentare operazioni o processi. Queste analisi possono essere effettuate a livello macro, ma anche a livello di sotto-processo. La riduzione dei costi non è sempre l’obiettivo principale di un’analisi delle performance. In molti casi, l’analisi può rivelare che un mancato investimento in tecnologia, personale o processi può portare a risultati sotto la media.

Ampiezza delle attività
Un’iniziativa di benchmarking può essere applicata a un’area ben definita, oppure prevedere una revisione completa delle performance operative. Quest’ultima può essere di particolare valore. Innanzitutto, può identificare i collegamenti tra le prestazioni dei processi e i sistemi IT sottostanti, offrendo la possibilità di identificare problematiche e opportunità di miglioramento. In secondo luogo, un benchmark ampio che copre sia processi business che IT è in grado di offrire una visione più credibile agli occhi di un ente esterno di controllo. Una ‘fetta’ troppo sottile potrebbe infatti mostrare elevate prestazioni ma lasciare dei dubbi circa l’andamento delle altre aree del business.

 

Autore: Lorena Ferrario
News inserita in: Varie
Pubblicato il: 04 settembre 2008


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter