Oggi è il 21 ottobre 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

One 50, dissuasore per la difesa di edifici e persone: sicurezza con il software Urbaco Sygma II

In grado di resistere all’impatto frontale con un veicolo di 6,8 tonnellate che viaggia alla velocità di 80 km/h (50mph) il nuovo ONE 50 è stato progettato per la difesa delle aree sensibili.

Treviso - Urbaco, azienda leader nel settore della gestione automatizzata dei flussi di traffico veicolare a mezzo di dissuasori, sia in aree urbane che in ambiti privati, presenta il nuovo dissuasore ad alta sicurezza e antiterrorismo ONE 50, un’innovazione nella linea della tradizione Urbaco nell’alta sicurezza. Progettato per proteggere aree sensibili, nelle quali è cruciale garantire la sicurezza degli edifici e delle persone - come sedi governative, basi militari, porti e aeroporti - il dissuasore Urbaco è in grado di resistere all’impatto frontale con un mezzo pesante di 6,8 tonnellate lanciato a una velocità di 80 km/h. ONE 50 è, infatti, tra i pochi dissuasori al mondo ad aver superato il test M50 conforme agli standard internazionali ASTM F2656.

Fatto per resistente agli urti, Urbaco ONE 50 è realizzato in una speciale lega di acciaio sia nella versione retrattile che in quella fissa ed è disponibile nel colore standard RAL3020. E’ sufficiente un singolo dissuasore per assicurare la protezione totale di un varco largo fino a 2,70 m; per garantire lo stesso livello di sicurezza ad accessi più ampi è possibile installare un maggior numero di dissuasori affiancati, secondo le specifiche esigenze di gestione del passaggio. La pompa idraulica, di cui ONE50 è dotato, permette un funzionamento preciso e affidabile in qualsiasi contesto.

In grado di funzionare anche in situazioni di emergenza come in caso di blackout, per mezzo di un generatore di corrente, Urbaco ONE 50 è dotato di un dispositivo di controllo che, in casi di urgenza, consente la risalita del dissuasore in 1,5 secondi, un tempo più breve rispetto a quello standard di 5,3 secondi che si registra in condizioni normali. Il dispositivo antigelo in dotazione a ONE50 consente di garantire il funzionamento del dissuasore anche a bassissime temperature (-40°C) mentre i sensori di finecorsa ne segnalano la posizione e permettono di gestire dispositivi secondari quali sistemi di segnalazione semaforica e di controllo centralizzato. È possibile rilevare la posizione del dissuasore anche grazie al segnalatore acustico e alla corona luminosa a led, opzionale, che ne segnalano il movimento.

Tramite il software Urbaco Sygma II, applicabile a ONE 50, è possibile controllare in maniera centralizzata tutti gli accessi dotati di dissuasori. Sygma II può essere applicato a tutte le automazioni dell’area che si desidera sorvegliare per consentire la gestione globale di tutti i dispositivi e il controllo a distanza 24 ore su 24, anche di più siti contemporaneamente.

La linea ad alta sicurezza ONE 50 di Urbaco è stata presentata in anteprima presso il Salone Internazionale della Giustizia di Rimini.

Informazioni tecniche:
Peso totale: 1100 kg
Peso di sollevamento: 550 kg
Grado di protezione: IP67
Tempo di risalita standard: 5,3 secondi
Diametro della testa: 325 mm
Dimensioni cassa di fondazione : H: 1690 x L:490 x 1:500

Urbaco
Urbaco, società di Came Group, è un’azienda leader nel settore della gestione automatizzata dei flussi di traffico veicolare a mezzo di dissuasori, sia in aree urbane che in ambiti privati, rappresentata a livello mondiale da filiali locali e da una rete di concessionari e distributori specializzati. Urbaco offre un'ampia gamma di prodotti in grado di integrarsi in qualsiasi contesto urbano, dai dissuasori retrattili ai sistemi tecnologici per la difesa di obiettivi sensibili.

Dissuasore One 50

Dissuasore One 50

 

Autore: barbara rivolta
News inserita in: Nuove tecnologie
Pubblicato il: 13 dicembre 2010


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter