Oggi è il 18 agosto 2017
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Pagamento del mutuo: Gepas card per risolvere il problema

La soluzione al problema più grosso che attanaglia in questo momento di crisi gli italiani (e non solo): il mutuo. Nasce la nuova card che ti regala una casa.

Gepas immobiliare lancia un innovativo sistema di vendita attraverso cui è realmente possibile acquistare un immobile di alto valore di mercato, a veramente pochissimi euro, e senza accendere nessun mutuo! Inoltre l’atto notarile è offerto gratuitamente dalla stessa società!
L’aspetto più interessante, a parte la straordinaria opportunità che si presenta a chiunque voglia partecipare alle vendite indette da  Gepas, è la disarmante chiarezza, onestà e disponibilità a togliere qualsiasi dubbio sulla trasparenza delle operazioni da parte dell’azienda ideatrice del progetto, che , piuttosto che mettere in circolo un’ennesima truffa, cerca di far fronte essa stessa alla crisi economica offrendo allo stesso tempo un bene di prima necessità agli acquirenti.
La partecipazione alla vendita  è concessa a chi, accumulando punti con il sistema delle card (facendo i propri acquisti nei negozi convenzionati), raggiunge la soglia minima per aggiudicarsi il proprio diritto di partecipazione, senza pagare contanti.
Quella che vi stiamo presentando non e' la solita card che serve per raccogliere punti e prendere come premio  piatti , bicchieri, pentole o altro;
con il possesso della GEPAS CARD invece, semplicemente facendo
le vostre abitudinali spese , avrete la possibilita' di diventare proprietari di un immobile! Informazioni dettagliate sul metodo di vendita e ulteriori dettagli sulla Gepas li trovate sul sito: www.gepas.net

Gepas Card

Gepas Card

 

Autore: Redazione FullPress
Link: http://www.gepas.net
News inserita in: e-Business
Pubblicato il: 24 settembre 2010


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter