Oggi è il 04 aprile 2020
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Recupero hard disk Seagate e Maxtor

Guasti e blocchi che, da fine dicembre 2008, interessano diversi modelli di hard disk Seagate e Maxtor sono stati risolti. Il problema è causato dal bug nel firmware.
E’ dall’inizio dell’anno 2009 che il customer care di RD data Rescue è sommerso di richieste d’informazioni e di supporto relativi al problema che, a fine 2008 ha afflitto diversi modelli di hard disk Segate e Maxtor. La maggior parte degli utenti, l’ 83%, presenta un blocco del drive in fase di avvio al momento del boot, quando un errore del firmware comunica all’utente che il drive è stato bloccato come misura protettiva. L’ 11% lamenta freeze casuali durante lo streaming o il trasferimento video dovuti ad errori di configurazione dei drive o del controller SATA, mentre il rimanente 6% accusa freeze che interessano i sistemi RAID Mirrored composti da dischi Seagate Barracuda 7200.11 da 1.5 TB, sia su sistemi Windows Vista, che Mac OS X e Linux.

Secondo quanto ha scritto Seagate,in una prima pubblicazione:
“Il problema dovrebbe riguardare le unità Barracuda con numero seriale 9JU138-300, fino al numero 336 e con versione del firmware SD15, SD17 e SD18. Il difetto si sarebbe verificato anche in alcune famiglie di drive basati sulla stessa piattaforma, quali DiamondMax 22, Barracuda ES.2 SATA e EV35.
I modelli della serie Barracuda 7200.11 che presentano tale problema sono:
ST3500320AS
ST3640330AS
ST3750330AS
ST31000340AS
ST31500341AS
ST31000333AS
ST3640323AS
ST3640623AS
ST3320613AS
ST3320813AS
ST3160813AS “.
Attualmente risultano altri modelli che presentano lo stesso problema e sono:
* serie Seagate Barracuda 7200.11:
ST3500620AS
ST3500820AS
ST3640530AS
ST3750630AS
* serie Seagate Barracuda ES.2 SATA
ST31000340NS
ST3750330NS
ST3500320NS
ST3250310NS
* serie Maxtor DiamondMax 22
STM31000334AS
STM3640323AS
STM3320614AS
STM3500320AS
STM3160813AS
STM3750330AS
STM31000340AS
E’ altresì confortante sapere che il problema è stato risolto ed i casi di recupero dati e recupero hard disk effettuati da RD data Rescue, da gennaio 2009 ad oggi, ha raggiunto il 100% di successo. Infatti RD data Rescue mette a disposizione dei propri utenti la tecnologia più avanzata, la professionalità del proprio team e dei propri servizi per un supporto immediato e competente.
Per verificare lo stato dei vostri hard disk potete richiedere un intervento on line attraverso il sito RDdataRescue.it oppure chiamare il n°Verde 800 031 677.
 

Autore: Mary Casarini
Link: http://www.rddatarescue.it/recuperodati_harddiskrecovery.html
News inserita in: Hardware
Pubblicato il: 10 aprile 2009


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter