Oggi è il 22 aprile 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

SAS protegge HSBC dalle frodi

Il sistema real-time di protezione sulle carte di credito da oggi a disposizione di tutto il mondo bancario.
SAS annuncia il lancio della soluzione SAS Fraud Management, l’innovativo sistema, sviluppato congiuntamente con HSBC, per individuare le frodi su carta di credito in tempo reale. La soluzione esamina le operazioni effettuate con carte di credito/debito e le confronta con il comportamento dei relativi clienti, decidendo in tempo reale se autorizzare la conclusione del movimento bancario o se chiedere all’utente di autenticare la transazione sospetta. Attualmente in uso solo negli Stati Uniti, nei prossimi mesi, HSBC la implementerà anche nel Regno Unito e in Asia.

SAS Fraud Management, basata sulla piattaforma SAS di Enterprise Business Intelligence, ha permesso a HSBC di migliorare il tasso di individuazione delle frodi, ridurre quello dei falsi positivi e aumentare l’efficienza delle procedure di gestione di eventi fraudolenti. Da una parte, i clienti hanno ottenuto un ovvio beneficio dovuto alla maggior sicurezza delle loro transazioni, dall’altra il sistema ha ridotto i danni economici, che solo l’anno scorso sono stati di 4,84 miliardi di dollari[1] per l’intero settore bancario. Il sistema, inoltre, ha portato a una diminuzione del traffico delle chiamate relative alle transazioni potenzialmente fraudolente, migliorando di conseguenza il servizio al cliente.

I vantaggi ottenuti da HSBC nei primi tre mesi di implementazione della soluzione includono:

· Un aumento dell’87% del numero dei dati elaborati, incluse le transazioni con carte e le informazioni sul cliente, con una corrispondente riduzione del 12% del carico di lavoro del mainframe. Questo ha portato a una conseguente riduzione del 53% del costo di elaborazione su mainframe per ciascuna transazione.

· Una riduzione del 30% sui costi di calcolo delle transazioni segnalate come potenzialmente fraudolente.

· Un aumento di efficienza del 10% sulla rilevazione delle transazioni fraudolente

· Una riduzione dei costi IT a seguito dell’eliminazione di tre applicazioni software.

Derek Wylde, responsabile del gruppo Fraud Risk di HSBC, ha dichiarato: “Il successo ottenuto con questa partnership e con la soluzione SAS Fraud Management mostra come SAS capisca e condivida gli obiettivi di lungo periodo di HSBC e possa lavorare con noi nello sviluppo di nuove soluzioni. La tecnologia SAS ci ha aiutato a giocare d’anticipo sui comportamenti criminali e ci permetterà di fare ulteriori passi importanti nella lotta contro le frodi”.

Visti i risultati raggiunti da HSBC, SAS punta alla creazione di un consorzio tra le istituzioni finanziarie, che permetterà di condividere le conoscenze in tema di frodi e sviluppare ulteriori applicazioni basate su SAS Fraud Management.

“SAS è orgogliosa di aver realizzato, con HSBC, un sistema che rivoluzionerà il modo di individuare le frodi nelle transazioni con carte di credito su tutto il mercato dei servizi finanziari”, ha dichiarato Jim Goodnight, Ceo di SAS. “SAS Fraud Management permette alle banche di adattarsi costantemente al mutevole scenario delle frodi, e di incrementare la sicurezza delle banche, delle aziende e dei clienti”.

Nel giro di qualche anno HSBC diffonderà il sistema ad oltre 100 milioni di carte di credito e debito in più di 30 Paesi nel mondo.


[1] The Nilson Report – Luglio 2007
 

Autore: Francesco Della Rosa
Link: http://www.sas.com/italy
News inserita in: Business intelligence
Pubblicato il: 07 novembre 2007


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter