Oggi è il 05 aprile 2020
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Search Engine Strategies di New York 2005

Il Search Engine Strategies di quest'anno è da considerarsi un vero e proprio evento sui motori di ricerca.
Il Search Engine Strategies di quest'anno è da considerarsi un vero e proprio evento. Il principale appuntamento annuale per chi si occupa di motori di ricerca è stato letteralmente invaso dal pubblico, a testimonianza dell'enorme interesse che sta destando il fenomeno "Search Engine" soprattutto per chi si opera nell'advertising online (ma non solo). Le discussioni più interessanti si sono fatte sul Keyword Advertising, che dopo i primi due anni di sperimentazione ha trovato una vera e propria consacrazione. Oggi la necessità è quella di avere strumenti di lavoro e professionisti che permettano di gestire al meglio i budget dove i costi per click stanno diventando importanti. Altro dato interessante è che, visti i costi elevati che oggi bisogna sostenere con le campagne pay per click, anche l'ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca ritorna ad avere un'importanza un pò trascurata in questi ultimi mesi, non solo in fase post pubblicazione sito, ma anche in fase di progettazione dello stesso. Realizzare siti web search engine friendly infatti, serve non solo ad ottenere posizionamenti meritati nei risultati organici di ricerca dei motori, abbattendo spesso i costosi budget delle campagne di keyword advertising, ma anche a valorizzare il brand delle aziende. Da ricerche svolte da importanti agenzie americane, almeno 2/3 degli utenti internet preferisce ancora utilizzare i risultati organici di ricerca, rimandandosi al pay per click solo prevalentemente per scelte su offerte o promozioni particolari che i risultati organici difficilmente enfatizzano. Su case history presentati di molte aziende, è stato dimostrato che il rifacimento di siti per renderli visibili al meglio nei motori di ricerca ha portato anche ad abbattimento dei costi sul keyword advertising del 50% (ricordiamo che in USA le campagne pay per click possono raggiungere le migliaia di dollari mese se non settimana). Anche Andrea Cappello, amministratore WMR srl Studio Cappello, conferma che in Italia la sua agenzia sta affrontando con i clienti sempre di più dall'"origine" il discorso dell'ottimizzazione dei siti web, con una crescente richiesta di expertise e consulenza in fase di progettazione.
 

Autore: Redazione FullPress
Link: http://www.studiocappello.it
News inserita in: Advertising
Pubblicato il: 07 marzo 2005


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter