Oggi è il 14 novembre 2018
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

VMware presenta un Marketplace ed un programma di certificazione per le Virtual Appliance

VMware, ha annunciato il lancio di un marketplace e di un programma di certificazione per virtual appliance.
Milano - VMware, Inc. - azienda leader nel software per la virtualizzazione dei sistemi x86 – ha annunciato il lancio di un marketplace e di un programma di certificazione per virtual appliance. Gli utenti possono valutare e, in alcuni casi, acquistare direttamente, oltre 300 appliance virtuali disponibili nel Virtual Appliance Marketplace all’indirizzo: http://vam.vmware.com. Le appliance virtuali sono applicazioni software aziendali precostruite, preconfigurate e pronte per l’uso, inserite con un sistema operativo all’interno di macchine virtuali. Si tratta di applicazioni che stanno cambiando radicalmente lo stack applicativo ed il modo in cui viene pacchettizzato e distribuito, consentendo agli ISV di sviluppare stack applicativi indipendenti e ottimizzati facili da installare, compatibili con ogni hardware, più sicuri ed affidabili. Inoltre, gli ISV possono scegliere un sistema operativo a piacimento, personalizzato per il loro carico di lavoro, ottenendo così ambienti più piccoli e più stabili. Le appliance virtuali possono poi essere utilizzate con VMware Infrastructure, VMware Server o VMware Player. “C’è grande fermento attorno alle appliance virtuali – ogni minuto ne viene scaricata una dal nostro sito web”, ha detto Dan Chu, Vice President of Emerging Products and Markets di VMware. “Le appliance virtuali rappresentano un modo migliore per distribuire software pacchettizzato e pronto all’uso, sia per la produzione che per la valutazione. Sviluppando appliance virtuali su VMware Infrastructure, i clienti ottengono ulteriori vantaggi, quali load balancing automatizzato con VMware Distributed Resource Scheduler, alta disponibilità con VMware High Availability e agentless back-up con VMware Consolidated Backup. Con il Virtual Appliance Marketplace ed il programma di certificazione di VMware, gli utenti possono scaricare appliance virtuali ottimizzate per VMware Infrastructure e progettate per offrire il massimo in termini di prestazioni e usabilità.” · VMware Virtual Appliance Marketplace. Il processo di valutazione, installazione e gestione del software è meno problematico e molto più efficiente con un’appliance virtuale. I clienti devono semplicemente scaricare un’appliance e farla partire e, quando pronti, la stessa applicazione può essere trasferita senza interruzioni in un ambiente di produzione su VMware Infrastructure. Oltre 300 appliance virtuali – che coprono collaborazione, sicurezza email, applicazioni enterprise, firewall, intrusion detection ed intrusion prevention, sistemi operativi e traffic management – sono disponibili sul VMware Virtual Appliance Marketplace all’indirizzo: http://vam.vmware.com. · VMware Virtual Appliance Certification Program. Gli ISV possono certificare le loro appliance tramite il programma di certificazione VMware che fornisce loro best practice tecniche per prestazioni e usabilità, testing di validazione e feedback sull’implementazione. Il programma garantisce anche che gli ISV supportino pienamente l’intero ambiente dell’appliance virtuale. Tra gli ISV che attualmente offrono appliance virtuali certificate vi sono: Astaro, B-hive Networks, CohesiveFT, LoadBalancer, PortWise, ProofPoint, Red Hat, Reflex Security, SpamTitan, Ubuntu, Zeus e Timbra. I dettagli sulla certificazione sono disponibili all’indirizzo: http://www.vmware.com/vmtn/appliances/certification.html “Astaro è lieta di offrire una soluzione di sicurezza e Unified Threat Management sul Virtual Appliance Marketplace”, ha detto Jan Hichert, CEO di Astaro Corp. “Con il supporto a VMware Infrastructure, Astaro offre oggi alle aziende un grande valore per le loro necessità di sicurezza perimetrale con un unico dispositivo in grado di proteggere l’e-mail, il Web e le reti. Sono molti i vantaggi dell’utilizzo di Astaro in un’appliance virtuale, tra cui più bassi costi di possesso nella gestione di data center, risparmi energetici, estensione degli investimenti hardware già effettuati e la possibilità di utilizzare funzionalità avanzate quali VMware Distributed Resource Scheduler e VMware High Availability. E dal momento che la soluzione UTM di Astaro è ASIC-free, le sue prestazioni in una macchina virtuale sono massimizzate.” “B-hive Transaction Visibility Manager Virtual Edition offre un modo efficiente per analizzare le prestazioni di applicazioni Web-enabled ovunque nel data center, e per identificare e comprendere rapidamente le questioni di performance derivanti da un’inadeguata allocazione delle risorse o da problemi applicativi”, ha aggiunto Yoav Dembak, CEO di B-hive Networks Inc. “Siamo molto soddisfatti del fatto che Transaction Visibility Manager sia un’appliance virtuale certificata da VMware e disponibile immediatamente all’acquisto nel Virtual Appliance Marketplace.” “Prevediamo che tutte le nostre appliance verranno certificate tramite il programma di certificazione VMware. Quello che vediamo emergere è una nuova tipologia di elaborazione al tempo stesso leggera, dinamica e indipendente – e la virtualizzazione ne è una fondamentale tecnologia abilitante, con VMware salda alla leadership con le appliance virtuali certificate”, ha commentato Patrick Kerpan, CTO di CohesiveFT. “I clienti stanno già accettando con fiducia il fatto che questa nuova generazione di appliance virtuali subito utilizzabili, certificate e supportate possa essere di supporto in ambienti business reali.” “La strategia PortWise di fornire software solo in abbinamento alle appliance virtuali di VMware offre ai nostri clienti tutte le caratteristiche di semplicità d’uso legate ai dispositivi hardware, senza le restrizioni portate dall’hardware proprietario con le sue limitazioni alla scalabilità”, ha detto Kaushik Thakkar, Vice President of Strategic Alliances and Business Development di PortWise. “I nostri clienti nei settori banking e finance avranno vantaggi dell’utilizzo di un’appliance virtuale certificata VMware su VMware Infrastructure.” “Abbiamo registrato un interesse incredibile da parte dei clienti enterprise di VMware da quando lo scorso mese abbiamo presentato la nostra offerta di appliance virtuali”, ha spiegato Sandra Vaughan, Senior Vice President of Products and Marketing di ProofPoint. “Siamo molto soddisfatti di partecipare all’avvio del VMware Virtual Appliance Marketplace, che aumenterà molto la visibilità di ProofPoint all’inteno della comunità degli utenti di VMware. Per loro sarà più semplice che mai scaricare, testare ed acquistare il nostro ProofPoint Messaging Security Gateway Virtual Edition.” “Sia gli ISV che gli utenti finali stanno sempre più adottando appliance virtuali che sfruttino congiuntamente le soluzioni di Red Hat e VMware”, ha detto Tim Yeaton, Senior Vice President and General Manager of Enterprise Solutions di Red Hat. “Red Hat e VMware hanno lavorato insieme per rendere Red Hat Enterprise Linux e Red Hat Application Stack disponibili come appliance virtuali certificate e come template per sviluppatori e ISV, con cui possano creare e distribuire appliance virtuali basate su VMDK.” “I nostri clienti hanno compreso velocemente la necessità di trovare un equilibrio tra il risparmio ottenuto dalla virtualizzazione di server e reti ed il mantenimento dei controlli sulla sicurezza di rete”, ha dichiarato Bob Darabant, Executive Vice President of Sales di Reflex Security. “Con l’appliance virtuale certificata Reflex VSA IPS, la sicurezza di rete è stata inserita facilmente all’interno di una rete virtuale, aggiungendo un ulteriore importante livello di difesa con costi contenuti.” “Noi di SpamTitan abbiamo scoperto che il passaggio ad un’offerta di appliance virtuali ha portato importanti vantaggi sia a noi che ai nostri clienti”, ha detto Ronan Kavanagh, CEO di SpamTitan. “Il livello di interesse da quando abbiamo lanciato la soluzione virtuale è stato enorme, con aumenti impressionanti del numero dei download dei nostri prodotti. Siamo molto soddisfatti di far parte del programma di certificazione delle appliance virtuali di VMware. Garantisce ai nostri clienti che i nostri prodotti sono progettati per offrire ottime prestazioni in ambiente VMware e mostra anche l’impegno di VMware verso i vantaggi di lungo termine offerti dall’appliance virtuale.” “Con il lancio del Virtual Appliance Marketplace, Vmware ha effettuato una mossa coraggiosa, tesa a creare un ecosistema di soluzioni in grado di aiutare le organizzazioni a realizzare e gestire un ambiente di data center completamente virtualizzato”, ha aggiunto Damian Reeves, CTO di Zeus Technology. “Entrando a far parte di questo programma, Zeus può aiutare i clienti VMware a migliorare le prestazioni e la flessibilità delle loro applicazioni virtuali, garantendo loro maggiore controllo sulla sicurezza, sul provisioning e sul traffic management.” “Molti dei nostri clienti, come Homeland Internet, hanno già raggiunto una riduzione dei costi totali di gestione pari a due terzi, implementando Zimbra e VMware insieme”, ha concluso Satish Dharmaraj, CEO e co-fondatore di Zimbra. “Sulla base delle decine di migliaia di download che abbiamo già registrato per la nostra appliance virtuale, il VMware Virtual Appliance Marketplace renderà ancora più semplice per altre aziende e service provider il testing e l’installazione di Zimbra Virtual Appliance e consentirà loro di ottenere una messaging molto più efficiente, oltre a un costo totale di possesso decisamente migliore rispetto ad altre soluzioni.” VMware VMware, azienda EMC (NYSE: EMC), è leader nel software per la virtualizzazione dei sistemi. Le più importanti aziende del mondo utilizzano le soluzioni VMware per semplificare la loro infrastruttura, trarre massimo vantaggio dagli investimenti IT effettuati e soddisfare ancora più rapidamente le esigenze aziendali in continua evoluzione. VMware ha sede a Palo Alto, California. Per maggiori informazioni, visitate il sito www.vmware.com. VMware è un marchio registrato di VMware, Inc. Tutti i nomi di altri prodotti e aziende citati potrebbero essere marchi o marchi registrati delle rispettive aziende. Contatti stampa Francesca Bajlo VMware Italia Tel.: +39 02 6203 2091 Email: fbajlo@vmware.com Chiara Possenti AxiCom Italia Tel.: +39 02 7526111 Email: chiara.possenti@axicom.it
 

Autore: Redazione FullPress
Link: http://www.vmware.com.
News inserita in: Programmazione
Pubblicato il: 14 novembre 2006


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter