Oggi è il 24 settembre 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Wlan Business Forum 2008. Femtocelle e Reti Mesh, cura ricostituente per il Wireless?

Wimax ma non solo. Femtocelle e Reti mesh, killer applications del wireless? Senza dubbio sono tecnologie tutte da scoprire. Wlan Business Forum 2008 guarda al futuro, e offrirà un momento di approfondimento autorevole e sistematico per coglierne appieno tutte le opportunità di sviluppo. L’appuntamento è a Milano, il 22 aprile, presso il Crowne Plaza Hotel.
Wlan Business Forum 2008, nona edizione dell’evento irrinunciabile per capire gli scenari del mercato wireless e broadband, guarda con lungimiranza al futuro. Il 22 aprile è vicino, presso il Crowne Plaza Hotel di Milano si aprirà il dibattito tra i maggiori esponenti del settore.

Attuale e intenso il programma di conferenze e convegni. Si parlerà di WiMax ovviamente, per capire quali scenari si possano delineare all’orizzonte. L’assegnazione delle licenze impone a tutti gli attori dell’ecosistema di confrontarsi con estrema professionalità al fine di creare condizioni di business durature nel tempo e al passo con la continua evoluzione tecnologica e di mercato.

Se da un lato il WiMax non può che essere un tema caldo, esistono altre tecnologie che si affacciano, spesso silenziose, ma decise sul mercato della connettività senza fili.
Wlan Business Forum 2008 sarà l’occasione per approfondire questi temi e offrire una panoramica completa su un futuro che presto potrebbe essere il presente.

Indoor: Femtocelle queste semi-conosciute. ABI Research prevede un mercato di 152 milioni di utenti, 36 milioni di punti di accesso in tutto il mondo e un valore di 850 milioni di dollari entro il 2011. Si parla in modo frammentario di questa tecnologia che fa del minuscolo il suo punto di forza. Eppure potrebbe essere una alternativa al Wi-Fi e ai cellulari UMA. Prima che si arrivi a una scelta da compiere, però, sono molte le sfide da vincere. Prima fra tutte l’adozione di standard e architetture comuni. Tutti da definire anche i modelli di business più efficaci che consentano lo sviluppo di economie di scala. Wlan Business Forum 2008 le analizzerà, per la prima volta in Italia, in modo sistematico e approfondito, in una sessione dedicata coordinata dall’Istituto Superiore Mario Boella.

Outdoor: Reti mesh e Public Related Services uniti nella stessa maglia? La tecnologia non resta mai a guardare. Mentre il WiMax muove i suoi primi passi in Italia, una filosofia diversa potrebbe rosicchiare consensi soprattutto nel settore delle reti che gestiscono servizi di pubblica utilità. Una nicchia, quest’ultima, ancora poco esplorata ma ricca di potenzialità. Un campo in cui Reti mesh e WiMax potrebbero essere alternative l’una all’altra. Una rete wireless mesh è infatti svincolata da hardware specifico e non ha limiti dettati dall’acquisto di licenze. Costa meno e può offrire molto. Le applicazioni sono numerose e gli esperimenti in ambito europeo non mancano: servizi di videosorveglianza, controllo del territorio (inquinamento, controllo traffico, ecc.), servizi di infomobilità, gestioni delle utilities (luce, acqua, ecc.), pubblica sicurezza (polizia, vigili del fuoco, ecc.).

Di questo, e non solo, si parlerà a Wlan Business Forum 2008, che con AgCom approfondirà il tema scottante della separazione delle reti e dell’esigenza di una Next Generation Network. Confronto aperto anche su Mobile Virtual Network Operator, per capire meglio gli sviluppi futuri con i nuovi operatori del mercato della telefonia mobile.
All’edizione 2008 di Wlan Business Forum hanno già confermato la loro presenza:

Fulvio Ananasso, AgCom
Sergio Antocicco, ANUIT-INTUG
Francesco Bollorino, Comune di Genova
Dino Bortolotto, ASSOPROVIDER
Andrea Calcagno, WiTech
Edoardo Calia, Istituto Superiore Mario Boella
Marco Cancellotti, City Carrier
Antonio Capone, Politecnico di Milano
Mario Citelli, Ariadsl
Nicola D’Angelo, AgCom
Annamaria De Filippo, Poste Mobile
Umberto De Julio, Pino Partecipazioni
Francesco De Leo, Wind Telecomunicazioni
Stefano Festa, Osservatorio MVNO Anfov; Solving International
Marco Fiorentino, AIIP
Lorenzo Francesconi, 50&Più Net
Emilio Frezza, CNIPA
Oreste Giurlani, UNCEM Toscana
Vincenzo Lecchi, Alcatel-Lucent
Alessandro Longo, Giornalista
Marco Magnarosa, Consorzio CUBIT
Alessandro Morelli, Italia - Mobile
Franco Morganti, IT Media Consulting
Stefano Paggetti, Consorzio SIR Umbria
Monica Paolini, Senza Fili Consulting
Carlo Pentimalli, Consorzio Marconi Wireless
Fulvio Sarzana, Studio Legale Sarzana e Associati
Guido Tripaldi, Consorzio Voipex
Guido Vannucchi, Consiglio Superiore delle Comunicazioni

Tra gli Sponsor ed Exhibitor che hanno già confermato la loro partecipazione ricordiamo:
Aikom Technology, Alvarion, Asit, Atlantis Land, AVM, Beta Cavi, BPG Radiocomunicazioni, Calearo TLC, Coel Distribution, Colubris Networks, Cubit, Edslan, Eksaip, Elmat, Fiore, Fly Communications, I-Tec, Mobotix, Nortel Networks Pacific Wireless, Proxim Wireless, RayTalk Industries, Sice Telecomunicazioni, Sidin, Telcomms, Townet, Vector, VoiSmart, WiTech, Zyxel Communications.

Per informazioni e aggiornamenti su Wlan Business Forum 2008:
http://www.wlanforum.eu, dove è anche possibile, per gli operatori del settore, registrarsi gratuitamente all’evento.

Informazioni su WIRELESS
WIRELESS è il punto di riferimento italiano della filiera di operatori nel settore delle tecnologie ICT e multimedia. Wireless amnticipa scenari e soluzioni, descrive esperienze e prodotti concreti, offre occasioni di dibattito, confronto, scambio commerciale e networking tra aziende, istituzioni e mercati, realizzando eventi, conferenze, convegni e seminari formativi (www.gowireless.it).

Contatti
Press&Media
Michela Gnemmi
partner@wirelessforum.it

WIRELESS Srl
Via Monte Rosa, 11
20149 – Milano
Tel. 02/48100306 – 02/48517925
Fax 02/460015
 

Autore: Michela Gnemmi
Link: http://www.wlanforum.eu/it/
News inserita in: Eventi e fiere
Pubblicato il: 04 aprile 2008


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter