Oggi è il 11 maggio 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Apriso espande la soluzione FlexNet for Life Sciences con le funzionalità di Containment Management

Capitalizzando sulle numerose installazioni in altri settori di business, la funzionalità è oggi disponibile anche per le aziende del settore Life Sciences, per supportarne al meglio le iniziative in ambito qualità, CAPA e produzione lean
Apriso annuncia maggiori funzionalità di containment management con la disponibilità di FlexNet 9.4 SP1, volta ad aiutare le aziende operanti nel settore delle Life Sciences a gestire sempre meglio le iniziative in ambito qualità, CAPA (corrective and preventive action, cioè azioni preventive e correttive) e produzione lean. Le nuove funzionalità permettono ai produttori di identificare, isolare, e intraprendere azioni appropriate sui difetti di qualità sospettati o conosciuti nella gestione delle materie prime, dei componenti, e delle merci finite all’interno dei processi di produzione, di magazzino, della qualità e delle operazioni di manutenzione.

L’attuale piattaforma FlexNet viene utilizzata dai produttori attivi nel settore delle Life Sciences, specificamente nell’ambito delle Apparecchiature Medicali e dei Farmaceutici, per godere di tutti i vantaggi derivanti dall’unica architettura unificata per i loro processi di business. Aggiungendo funzionalità alle loro operazioni CAPA (corrective and preventive action, cioè azioni preventive e correttive) e di gestione di qualità (QMS, quality management systems), le aziende del settore farmaceutico possono integrare le operazioni relative alla qualità con il containment management, per mantenere il valore del brand e allo stesso tempo minimizzare le possibilità di eventi negativi quali un richiamo pubblico di un prodotto.

“Le aziende hanno storicamente tenuto un approccio piuttosto frammentato nei confronti del sistema di gestione della qualità, senza avere in mente le architetture aziendali sovrastanti. Spesso le installazioni a livello di singolo sito produttivo non sono integrate con i sistemi gestionali dei fornitori oppure non prevedono sistemi MES. Inoltre, non sono connessi con i sistemi simili presenti in altri siti produttivi per far sì che gli eventi siano individuati e monitorati nell’ambito di una metodologia ispettiva coerente”, ha sottolineato Simon Jacobson nel Report di Marzo 2008 di AMR Research sul tema “Laying the Framework for an Effective CAPA Strategy.”

Apriso ha al proprio attivo numerosi successi nell’integrazione tra i processi di business, dalle operazioni di produzione alle applicazioni di tipo enterprise, come ERP e PLM, e il livello delle apparecchiature. Una tale infrastruttura operativa strettamente integrata è assolutamente ideale per le esigenze delle aziende del settore Life Sciences in termini di funzionalità in ambito qualità, CAPA e containment management. I processi di business standardizzati e i requisiti di compliance alle normative possono essere automatizzati anche a livello di operazioni distribuite su più siti produttivi, con riflessi molto positivi sui costi totali di possesso (TCO).

“Apriso è stata la prima a fornire una piattaforma di BPM, business process management. FlexNet, grazie alla sua struttura di sistema di BPM, integra tutti i processi operativi, garantisce flesiblità alla produzione e visibilità lungo la supply chain”, spiega Rick Gallisa, industry director Life Sciences di Apriso. “Le funzionalità estese della nostra soluzione specifica per le Life Sciences capitalizzano i successi già ottenuti nei programmi di qualità e nelle iniziative di produzione lean nell’ambito di questo segmento di mercato, soprattutto nelle installazioni su larga scala, comprendenti la gestione delle operazioni di magazzino, produzione, manodopera

Per ulteriori informazioni:
Edoardo Bellocchi, Ufficio Stampa, Grandangolo
Tel. 02 3453.7535 - Fax 02 3453.2848
E-mail: ebellocchi@grandangolo.it
 

Autore: Grandangolo Communications
News inserita in: Nuove tecnologie
Pubblicato il: 03 luglio 2008


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter