Oggi è il 11 maggio 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Mobile Work Life 2007: Tecnostressati? A Milano la cura, per aziende e lavoratori

'Always On': Tecnostressati alla ribalta. L’equilibrio tra produttività e qualità della vita, per una risposta concreta al Mobile LifeStyle, a Milano il 27 Novembre 2007
“Ritiene che l’uso massivo di tecnologia video e mobile alteri la qualità della sua vita? Ha la sensazione di essere sopraffatto dalle informazioni che provengono dai vari apparecchi di tecnologia video?”.

Queste alcune delle domande della ricerca effettuata da Netdipendenza Onlus nell’ambito di RomaCaputMedia il 26-27 settembre 2007, dal titolo “L’impatto del tecnostress nella ‘Mobile Work-Life Management’”. I risultati di questo primo campione di ricerca sono contenuti nel libro “Tecnostress in azienda”, scritto dal giornalista Enzo Di Frenna, che sarà presentato alla prima edizione di MobileWorkLife, in programma il 27 novembre 2007 presso l’Unione del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Professioni della Provincia di Milano. È inoltre previsto il lancio in esclusiva dell’indice ASSEPRIM-TECNOSTRESS in collaborazione con Netdipendenza Onlus: uno strumento utile per le piccole e medie imprese che operano nel settore dei servizi professionali.

“L’imprenditore moderno deve poter considerare i nuovi rischi che intervengono nel progetto d’impresa. I cambiamenti climatici, per esempio, sono già stati ampiamente presi in considerazione da molte società a carattere internazionale. Credo che il Tecnostress sia tra questi nuovi rischi, poichè agisce
sulla qualità della vita dell’ individuo e rappresenta un danno economico indiretto per l’azienda moderna”:
Enzo Di Frenna, presidente di Netdipendenza, parla chiaro. E se gli analisti della Gartner hanno, nei giorni scorsi, messo nero su bianco la futura rivoluzione user-centrica, che da qui a cinque anni avrà bisogno di nuove modalità di gestione del parallelismo tra privato e lavoro, il confronto è proprio su questo trend e sulle sue possibili nature.

La Community degli “always on” si dà appuntamento a Milano. Tutto questo e molto altro in occasione di MobileWorkLife 2007. Finalmente, un momento esclusivo e unico del suo genere per un’analisi strutturata e un approccio concreto alle prospettive future. Confronto e scontro tra Apocalittici e Integrati, Aziende Utilizzatrici e Utilizzatori, email addicted e programmi di sopravvivenza al Tecnostress. L’evento, organizzato da Asseprim in collaborazione con Wireless, ha avuto una anteprima a Maggio 2007 (www.mobileworklife.com), durante Mobile Force & Office, evento di Wireless e che ha avuto molta risonanza sui media, ormai fortemente attenti a questi temi
Si tratta del primo appuntamento italiano dove la nuova specie umana degli “always on”, le loro giornate scandite dal “tempo internet”, il concetto di lavoro senza soluzione di continuità saranno protagonisti. Per sfruttare al meglio le nuove tecnologie e le più efficaci soluzioni di Mobility, insieme al raggiungimento, finalmente, del “work-life bilance”. Asseprim ha organizzato questo evento consapevole che la conoscenza non è statica ma dinamica e che le nostre aziende, per rimanere competitive, devono sapersi adeguare alle esigenze mutevoli del mercato applicando l’intelligenza terziaria che i nostri imprenditori certamente possiedono.

Il confronto sulla mobilità sarà dedicato a direttori del personale, imprenditori, professionisti e media che vogliono comprendere le conseguenze a livello lavorativo e sociale di queste nuove tecnologie, per diventare l’appuntamento annuale, organizzato da Asseprim, su questi temi emergenti ma di forte ed implicante impatto sui rapporti di lavoro, gli stili di vita e le relazioni interpersonali
Il Presidente di Asseprim, Umberto Bellini, commenta così il valore di questo nuovo appuntamento italiano della Community degli “Always on”: “L’equilibrio nella work-life ha effetti notevoli sulla qualità della vita, e l’eventuale disequilibrio porta inevitabilmente ad una diminuzione della produttività lavorativa. Eppure i lavoratori mobili vedono nella possibilità di accedere, ad esempio, alla propria email sempre e comunque – senza fili e ovunque – uno strumento di maggiore libertà. Cercheremo il come e il perché di questi nuovi, dinamici cambiamenti”.
L’evento è dedicato a direttori del personale, imprenditori, professionisti e media che vogliono comprendere le conseguenze lavorative e sociali di queste nuove tecnologie. Hanno già confermato la loro presenza, tra gli altri: Umberto Bellini, Presidente, ASSEPRIM; Giuseppe Truglia, Direttore Risorse Umane METRO ITALIA CASH & CARRy; Mariano Arcelloni, Partner Risorse Umane, PRICEWATERHOUSECOOPERS SPA; Gilberto Mangone, Segretario, CISL Milano; Enzo Di Frenna, Giornalista e Presidente NETDIPENDENZA ONLUS; Stefano Robba, CEO, WICE; Mauro Cicognini, I.NET.


Per informazioni e aggiornamenti su Mobile Force & Office 2007 è disponibile il sito dell'evento alla pagina www.mobileworklife.com, dove è anche possibile registrarsi per la partecipazione.

WIRELESS è il punto di riferimento italiano della filiera di operatori nel settore delle tecnologie ICT e multimedia. Wireless anticipa scenari e soluzioni, descrive esperienze e prodotti concreti, offre occasioni di dibattito, confronto, scambio commerciale e networking tra aziende, istituzioni e mercati, realizzando eventi, conferenze, convegni e seminari formativi (www.gowireless.it).


Contatti:
Asseprim, Associazione leader nell’area dei Servizi alle imprese, aderisce a Confcommercio. Associa e rappresenta oltre 700 tra società, imprese e soggetti professionali che operano sul territorio nazionale, organizzate in aree di attività, quali la comunicazione, la comunicazione multimediale, la consulenza, gli istituti di ricerca di mercato ed altri ancora (www.asseprim.it).


Press&Media
Michela Gnemmi
partner@wirelessforum.it

WIRELESS Srl
Via Monte Rosa, 11
20149 – Milano
Tel. 02/48100306 – 02/48517925
Fax 02/460015
 

Autore: Michela Gnemmi
Link: http://www.mobileworklife.com
News inserita in: Eventi e fiere
Pubblicato il: 16 novembre 2007


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter