Oggi è il 11 maggio 2021
Direzione Giornalistica: ANNA BRUNO 
 

Second Life come ambiente di test per la videosorveglianza di CIEFFE

CIEFFE crea nel mondo virtuale una regione che include ambienti complessi in cui effettuare i test iniziali degli algoritmi di analisi comportamentale sviluppati dall’azienda.
CIEFFE, azienda italiana fortemente innovativa e leader nelle tecnologie digitali in Sistemi Integrati per la sicurezza, da oggi ha una sua regione su Second Life (http://slurl.com/secondlife/cieffe////) strutturata su due livelli: il livello “isola”, che ospita uno showroom dedicato ai prodotti dell’azienda, ed il livello “set”, situato a duecento metri di altezza in Second Life, creato allo scopo di testare preliminarmente gli algoritmi di analisi comportamentale che CIEFFE sviluppa per i propri sistemi di video sorveglianza.

Con questa iniziativa, CIEFFE ha voluto sfruttare al meglio le due anime di Second Life, che è sia un ambiente di relazione evoluto e multimediale, sia un mondo che si presta alla sperimentazione di nuove idee.

Arrivando all’isola CIEFFE, gli abitanti di Second Life atterrano su una spiaggia da cui è possibile iniziare un percorso guidato fra i tre edifici, aperti e di design moderno, che ospitano lo showroom dei prodotti CIEFFE: le telecamere, gli encoder/decoder e i DVMS (Digital Video Management Systems). Qui i visitatori possono vedere i prodotti in azione, grazie a schermi su cui scorrono filmati che ne simulano il funzionamento.

Dall’area espositiva è possibile “teletrasportarsi” tramite un link al set, il cuore della regione CIEFFE di Second Life. Il set è una piccola città, racchiusa in un cubo posto a centinaia di metri di altezza rispetto all’isola. La città è costituita da un centro e da cinque zone che riproducono gli ambienti dove tipicamente sono utilizzati i sistemi di video sorveglianza: la hall centrale di un aeroporto, una banca, un tunnel sotterraneo, un polo industriale chimico ed uno snodo stradale.

“Nel valutare l’opportunità di entrare in Second Life abbiamo voluto adottare l’approccio innovativo che da sempre caratterizza il nostro modo di fare business” spiega Fabrizio Colciago, Amministratore Delegato di Cieffe. “Abbiamo quindi affiancato ad un’area di showroom che facesse da vetrina per prodotti e soluzioni il set, uno spazio utile per il nostro team di ricerca e sviluppo. Il set riproduce ambienti abitati in cui possiamo mettere alla prova in via preliminare le nostre soluzioni: in particolar modo gli algoritmi di analisi comportamentale, che hanno il prezioso compito di segnalare immediatamente qualsiasi tipo di variazione imprevista negli ambienti sorvegliati con i nostri sistemi. A nostro avviso infatti” conclude Colciago, “Second Life diventa un vantaggio per il business soltanto affiancando agli aspetti commerciali progetti che ne facciano uno strumento di lavoro concreto”

IL SET
Tutti gli ambienti ricreati nel set che fa parte della regione su Second Life di CIEFFE si caratterizzano per la compresenza di un numero elevato di oggetti da monitorare: persone in movimento, veicoli, apparecchiature sensibili. Situazioni di questo genere sono il campo ideale di applicazione dei sofisticati algoritmi di analisi comportamentale che CIEFFE sviluppa nel suo reparto di Ricerca e Sviluppo; infatti, nella città CIEFFE svolge proprio alcuni test preliminari per i nuovi algoritmi.

Nel caso di CIEFFE, inoltre, le caratteristiche di Second Life hanno un ulteriore valore aggiunto. Un ambiente ricreato in Second Life è comparabile solo parzialmente al suo omologo reale; a volte, però, nel mondo virtuale si verificano condizioni che si presentano di rado, o addirittura più complesse rispetto a quelle della vita “reale”. Ad esempio, in Second Life avvengono spesso repentine variazioni di luce, con frequenti sottoesposizioni e sovraesposizioni dell’immagine, che mettono a dura prova le performance degli algoritmi di analisi comportamentale, “costretti” a operare al meglio con qualità dell’immagine non ottimale. Un secondo esempio è dato dal modo in cui si muovono gli avatar. I movimenti degli avatar sono meno prevedibili di quelli reali: hanno gesti imprecisi, oppure, tipicamente, volano. Gli algoritmi in fase di test si trovano quindi ad analizzare e ad elaborare previsioni in un ambiente ancora più difficile di quello reale.

Infine, la regione CIEFFE su Second Life si caratterizza per una realizzazione particolarmente curata nella grafica e nell’ambientazione, ricca ma allo stesso tempo leggera nei tempi di caricamento, consentendo un’esperienza di visita di alto livello.


CIEFFE

CIEFFE S.p.A. produce DVR, encoder/decoder e telecamere di rete allo stato dell’arte. Sviluppa hardware e algoritmi proprietari di compressione, trasmissione e analisi del video ai più alti livelli. Fondata nel 2000, si avvale del contributo di oltre 50 dipendenti, gran parte dei quali impiegati nella Ricerca e Sviluppo, distribuiti fra la sede principale di Desio (MI) ed una struttura a Parma.
L’azienda opera in tutto il mondo grazie alle sedi estere di Regno Unito, Benelux, Nuova Zelanda, Australia e Dubai. A testimonianza della propria capacità innovativa, CIEFFE è stata la prima azienda al mondo ad aggiudicarsi per due anni consecutivi nel 2006 e nel 2007 il massimo riconoscimento “Best of the Best” assegnato all’IFSEC.
 

Autore: Caterina Ferrara
Link: http://www.cisco.com
News inserita in: Nuove tecnologie
Pubblicato il: 06 dicembre 2007


counter
Lascia un commento

Captcha image
I campi contrassegnati da un * sono obbligatori

E' vietata la riproduzione integrale del testo e l'uso delle foto. E' consentita solo la riproduzione parziale dell'articolo con link diretto al sito e citazione della fonte. L'editore non è responsabile di eventuali omissioni e/o imprecisioni.

Seguici su Facebook e Twitter